facebook
youtube
google+
sardegna click and go

6 COMUNI SARDI SI UNISCONO PER OFFRIRTI

17 ITINERARI NELL’ESSENZA DELLA SARDEGNA PIÙ VERA.

L’ESSENZA È NELL’ESPERIENZA.


Nuoro è il capoluogo sardo della cultura. Rinominata l’Atene Sarda, la città ha dato i natali a una quantità notevolissima di artisti e di esponenti della letteratura, moderna e contemporanea. Il percorso parte dal Museo d’arte contemporanea di Nuoro (Man), un'istituzione pubblica permanente, unica nel suo genere in Sardegna, votata allo studio, la conservazione e la promozione dell'arte moderna e contemporanea dell’Isola. Dalla via Sebastiano Satta, dove è ubicato, si arriva all'omonima piazza, dove si possono apprezzare le sculture dell'artista Costantino Nivola. Poco oltre, è possibile visitare il museo Tribù, che ospita le opere di Francesco Ciusa. Terminata la visita, si prosegue facendo tappa al Museo Deleddiano, che ha sede nella casa natale della scrittrice nuorese Grazia Deledda, premio Nobel per la Letteratura nel 1926. Si arriva quindi al Museo Etnografico che, con i suoi ottomila reperti, mostra gli oggetti della vita quotidiana e delle tradizioni popolari sarde. Proseguendo, si raggiunge il Museo nazionale archeologico, che ha sede in un palazzo ottocentesco appartenuto a Giorgio Asproni, politico e intellettuale sardo del XIX secolo. Ultima tappa dell’itinerario è il borgo rurale di Lollove, piccola frazione del comune: qui il tempo sembra essersi fermato.

Audio Guida
audio guida ita
file kml
file gpx

Download PDF